I primi passi


Dall’inizio al vostro fianco.

1. La diagnosi

non-devi-avere-paura

Il  bambino è arrivato in ospedale. Vengono fatti velocemente diversi esami, perché i medici sospettano che purtroppo vi sia qualcosa di serio. Per certe malattie la diagnosi può essere veloce (poche ore), per altre possono essere necessari più giorni.

In base alla malattia riscontrata o al  sospetto diagnostico i medici decidono insieme con i genitori di inviare il bambino in un Centro Universitario di 3. livello, dove verrà definita la diagnosi, verrà impostato il piano terapeutico e, se necessario, verrà eseguito l’intervento chirurgico.

I medici di Bolzano mantengono contatti molto stretti con i Centri universitari e non appena sarà possibile il bambino tornerà all’Ospedale di Bolzano, dove continuerà le cure e i controlli come concordato con il Centro Universitario di riferimento.

2. Gli alloggi

Mettiamo a disposizione due appartamenti, uno a Padova e l’altro a Innsbruck nelle vicinanze delle cliniche universitarie. Diamo alloggio alle famiglie quando il bambino deve fare trattamenti particolari in questi luoghi. Sono anche possibili rimborsi per le spese di soggiorno in caso di neccessità particolari. (…)

omino-flower-inbothhands

3. Sostegno economico

E’ possibile fare una richiesta di aiuto economico così come di rimborso di eventuali spese sostenute durante la malattia (soggiorni fuori sede, viaggi, presidi sanitari, parrucche ecc.). Le famiglie vengono comunque informate di questa possibilità durante i primi contatti con l’equipe dell’ospedale.

Prima richiesta sostegno finanziario

Richiesta rinnovo

Richiesta rimborso spese