Aspetti burocratici


Consigli burocratici

fiori

Esenzione Ticket

L’esenzione Ticket (048) si ottiene presso il proprio distretto sanitario dietro presentazione di un modulo compilato da un medico dell’Ospedale e ha una durata illimitata.

Impegnativa per il trasporto in ambulanza

L’impegnativa per il trasporto in ambulanza viene rilasciata dal medico di base o dal medico dell’Ospedale e può essere valida anche per più viaggi (per es. 10 viaggi).

Ricovero

Italia: il ricovero ospedaliero è sempre gratuito sia per il bambino che per un genitore.
Austria: É necessaria un’autorizzazione per il ricovero sia per il bambino che per l’accompagnatore (per bambini al di sotto dei 4 anni di età); tale autorizzazione viene rilasciata dal primario ospedaliero. Genitori e parenti di bambini con più di quattro anni di età possono pernottare nelle vicinanza della Clinica presso il Centro „Marienheim“ di Innsbruck. Anche l’autorizzazione per una visita ambulatoriale deve essere rilasciata dal primario ospedaliero e vidimata dall’ azienda sanitaria

Invalidità civile

L.P. del 21/08/1978, n. 76
I genitori di un bambino affetto da tumore possono fare richiesta di invalidità civile e assegno di accompagnamento. I moduli per la richiesta si ottengono presso l’Ufficio soggetti portatori di handicap e invalidi civili – IV. piano del Palazzo Provinciale di Via Canonico M. Gamper 1 – Bolzano

Assegno di cura

Qualsiasi persona che ha bisogno di aiuto da parte di terzi per affrontare la vita quotidiana nell’ambito dell’assistenza e cura, in misura maggiore a due ore al giorno nella media settimanale, per almeno sei mesi, è considerata non autosufficiente ai sensi della legge provinciale 12 ottobre 2007 n. 9 e può presentare all’Ufficio provinciale previdenza integrativa ed assicurazioni sociali richiesta per l’assegno di cura.

Per ulteriori informazioni clicca qui.

Parcheggio nell’ospedale Regionale di Bolzano

I genitori dei bambini che eseguono la chemioterapia presso l’Ospedale di Bolzano ricevono una tessera magnetica mediante la quale possono entrare nel parcheggio dell’Ospedale, dove possono parcheggiare negli spazi riservati al Day Hospital.

Aspettativa

I genitori che lavorano possono chiedere un periodo di aspettativa senza stipendio per assistere il bambino malato. Le informazioni possono essere richieste al datore di lavoro o all’Ufficio per soggetti portatori di handicap e invalidi civili.

Legge 104/Assistenza ai portatori di handicap

Portatori di gravi handicap o i loro famigliari hanno diritto a tre giorni liberi retribuiti al mese o a due ore al giorno per un totale di tre giorni. Ciò è valido sia per gli impieghi pubblici che per le aziende private. I parenti fino al terzo grado conviventi con il portatore di handicap possono richiedere tre giorni liberi al mese o, in alternativa, se il paziente ha meno di tre anni, due ore al giorno fino a un massimo di tre giorni. La richiesta per la certificazione medica va inoltrata all’Ufficio per soggetti portatori di handicap e invalidi civili – Via Canonico M. Gamper, 1 Bolzano, dove verrà eseguita una visita medica. Questo certificato deve essere consegnato assieme alla richiesta al proprio datore di lavoro e all’INPS.